LETTERA DI CREDITO: COSA C'E' DA SAPERE

SUGGERIMENTI PER UN UTILIZZO CONSAPEVOLE DELLO STRUMENTO

Immagine Pexels

In relazione al principale strumento di estero merci è opportuno conoscere alcuni aspetti principali:

1. La lettera di credito non è parte integrante della consegna/spedizione, ma della compravendita. Motivo per cui è fondamentale, prima dell'emissione definitiva, richiedere al cliente (importatore) una bozza di lettera di credito redatta dalla sua banca;
2. la lettera di credito deve rispettare tutti i termini generali di vendita, come previsto dal contratto, accordo o fattura proforma; 
3. deve essere specificata correttamente la ragione sociale di entrambe le parti (campi 50 e 59 del messaggio SWIFT MT700), così come l'importo e la valuta (campo 32B) ed i termini di pagamento devono essere coerenti con gli accordi presi tra le parti (campo 41A); 
4. la data di scadenza della lettera di credito (campo 31D) non deve essere troppo prossima, per avere il tempo di organizzare la spedizione entro i termini previsti (campo 44C - ultima data di spedizione) ed il tempo concesso per la presentazione dei documenti (campo 48) deve essere sufficiente a produrre tutta la documentazione richiesta per la negoziazione, considerando che alcuni documenti non sono emessi direttamente dall'esportatore ma da terzi (spedizioniere, compagnia d'assicurazione, Camera di Commercio, società di collaudo, ecc.). Pertanto, in caso di variazioni in corso di durata della lettera di credito, è opportuno richiedere all'importatore una modifica della lettera di credito stessa.
5. la descrizione della merce (campo 45A), deve essere conforme a quanto stabilito nel contratto, accordo o fattura proforma. Tale dicitura dovrà essere riportata esattamente come indicata nel credito in fattura, mentre nell'altra documentazione può essere riportata in modo abbreviato ma mai deve essere in contrasto con la descrizione riportata nel credito (campo 46A); 
6. i documenti richiesti devono essere facilmente ottenibili e sotto il controllo dell'esportatore. Devono riportare inoltre i termini di resa Incoterms® corretti e conformi a quanto convenuto, così come i luoghi di partenza e arrivo della merce (campi 44A, 44B). Riguardo la spedizione della merce, accertarsi che la possibilità o meno di effettuare spedizioni parziali e/o trasbordi non comporti problemi per la spedizione (campi 43P e 43T) e che si possa soddisfare l'intero ordine entro la scadenza imposta;
7. riguardo le condizioni addizionali (campo 47A), il testo della lettera di credito non deve contenere clausole che non possano essere soddisfatte. Diversamente, il mancato rispetto di una clausola prevista avrà come conseguenza la presentazione di documenti non conformi ed il conseguente non incasso del credito o nel migliore dei casi eventuali ritardi o sconti da concedere sull'importo da incassare;  
8. tutti gli oneri relativi ad eventuali discrepanze, emendamenti o penali (se previste) dalla lettera di credito devono essere puntualmente dettagliati. A tal proposito, ricordiamo che il costo maggiore che si troverà a pagare l'esportatore per una presentazione non conforme sarà legato al non riuscire ad incassare in tempo, pur in presenza di merci in conformità con i termini e le condizioni della lettera di credito. Il blocco della lettera di credito potrebbe comportare anche il blocco/sosta della merce al porto di destino, con i relativi costi/penali ed ovviamente l'insoddisfazione del cliente finale;
9. se in fase di compravendita si pattuisce una lettera di credito confermata, tale clausola deve essere espressamente indicata al campo 49 ('confirm' oppure 'may add'). E' opportuno inoltre verificare tempestivamente con la propria Banca se essa è interessata ad intervenire nella transazione (valutazione del rischio Paese e Banca emittente accettabile dalla Banca italiana). 

Per tali ragioni, è importante analizzare fin da subito in dettaglio il testo di una lettera di credito da parte dell'esportatore, ma con il supporto da parte di tutti i soggetti coinvolti quali la Banca, lo spedizioniere, la compagnia assicurativa ed eventuali altri attori. 

Per un quadro più completo sullo strumento, potete consultare anche i contenuti su "I documenti del credito documentario" e "Le discrepanze". 

Per ulteriori approfondimenti ti consigliamo di consultare il Glossario e le F.A.Q.

More Blog Entries