RISO: VIA LIBERA ALLE ESPORTAZIONI IN CINA

NUOVE OPPORTUNITA' PER L'EXPORT ITALIANO

Immagine Unsplash

Mercoledì 8 aprile è stato siglato un protocollo d'intesa fra il Ministero delle Politiche Agricole e l'Amministrazione generale delle Dogane della Repubblica Popolare Cinese, che di fatto avvia le procedure di apertura del mercato cinese all'esportazione di riso italiano da risotto.

Si prospettano dunque nuove opportunità di mercato per la risicoltura, dove l'Italia è leader di settore nell'Unione Europea, assicurando oltre il 50% della produzione, con una gamma di prodotti unica e fra le migliori del mondo (sono oltre 200 le varietà di riso iscritte al registro nazionale).

Il protocollo, tanto atteso, sarà fondamentale per superare gli ostacoli tecnici alle esportazioni agroalimentari; stabilisce infatti i requisiti fitosanitari da soddisfare per esportare riso da risotto e consente, di fatto, l'apertura di un importantissimo mercato per un prodotto di punta della nostra agricoltura.

L'emergenza attuale legata alla pandemia ha fatto emergere una maggiore consapevolezza sul valore strategico della produzione agricola per l'alimentazione, l'ambiente e la salute dei cittadini.

Questo accordo è un successo ottenuto grazie alla cooperazione tra le istituzioni e la filiera risicola nazionale, che si sono unite non solo per difendere il riso italiano, ma anche per conquistare nuove quote di mercato. E' un ulteriore riconoscimento a livello internazionale per la tipicità dei prodotti Made in Italy ed apre all'opportunità di esportare una nostra eccellenza nel Paese più popoloso e maggior consumatore di riso a livello mondiale, aiutando concretamente l'export italiano in questo momento di particolare difficoltà. 

Leggi qui la comunicazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

More Blog Entries